Con riferimento alla grave situazione dell’edilizia giudiziaria, il Consiglio, nella seduta dell'8 aprile, ha deliberato di restare in seduta permanente, previa semplice convocazione telefonica, fino alla risoluzione del problema. A tal fine ha deliberato  di ricercare proposte  concrete da sottoporre al tavolo tecnico presso il Ministero, proposte atte a scongiurare la chiusura del Tribunale,  avendo compreso che il fine ultimo  possa essere quello di trasferire/accorpare il Circondario del nostro Tribunale al Tribunale di Napoli Nord. In particolare il Consiglio  ha deliberato  di affidare  l’incarico ad un tecnico di provata esperienza e professionalità di valutare eventuali soluzioni volte ad evitare la chiusura del Tribunale Penale ed a procrastinare il rischio sismico paventato dal prof De Matteis. Ha deliberato altresì di accertare la disponibilità del “Palazzo Cappabianca” per accogliere  gli uffici del  III e IV piano del Tribunale Penale, nonche di ogni altro immobile  comunale o demaniale insistente sul territorio, verificando, altresì la possibilità di utilizzare il complesso ”ex carcere” di recente lasciato dalla facoltà di lettere.

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo